sabato 13 novembre 2010

CLORURO DI MAGNESIO Stipsi Ipertensione Stress Emicrania Mal di testa Asma Nervosismo Stanchezza Ipertrofia prostatica Diabete Ansia Calcoli renali Digestione lenta e difficile Infiammazioni Allergia Colesterolemia Sindrome premestruale Osteoporosi Tremore alle mani Dolori alla schiena

CLORURO DI MAGNESIO
Quello che i medici non dicono.......questa sostanza costa troppo poco!!!!!!!




Magnesio marino integratore alimentare

ImpiegoStipsi
Ipertensione
Stress
Emicrania
Mal di testa
Asma
Nervosismo
Stanchezza
Ipertrofia prostatica
Diabete
Ansia
Calcoli renali
Digestione lenta e difficile
Infiammazioni
Allergia
Colesterolemia
Sindrome premestruale
Osteoporosi
Tremore alle mani
Dolori alla schiena
UsoPer una buona integrazione un cucchiaino da caffe' 1-2 volte al giorno






PERCHE’ IL CLORURO DI MAGNESIO:
 Il primo motivo è la maggiore assorbibilità a livello intestinale del cloruro di magnesio, quindi grazie alla sua particolare distribuzione nell’organismo, il cloruro di magnesio dà vantaggi che altre forme di magnesio non danno. Il secondo motivo è il fatto che sia universalmente riconosciuto al cloruro di magnesio l’effetto antibiotico, tanto che è stato usato nelle infezioni sull’uomo ed anche in veterinaria. VANTAGGI PER CHI TENDE ALLA STITICHEZZA Il cloruro di magnesio attira l’acqua, ha una capacità igroscopica molto potente. Ogni ione magnesio attrae nel tubo digerente circa ottocento molecole d’acqua e con l’assunzione quotidiana viene aumentato il livello d’idratazione laddove serve nell’intestino. Inoltre, il Magnesio Marino stimola il sistema biliare. «Le feci diventano inodore» - «un fenomeno particolarmente vistoso», scrive il Dott. Pierre Delbet quando si fa uso a lungo termine del cloruro di magnesio. Il cambio di odore con l’uso di «Magnesio Marino» suggerisce che qualcosa di vantaggioso sia accaduto. INVECCHIAMENTO E PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE Il cuore invecchia via via che si riducono i livelli di magnesio. Lo sapevate che senza il sufficiente apporto di magnesio il vostro cuore smetterebbe di battere ed i medici direbbero che è stato un attacco di cuore? Diminuendo il magnesio (che è addetto al rilassamento del muscolo liscio cardiaco) e aumentando il calcio depositato (che è addetto alla contrazione del muscolo liscio), si crea uno stato ipertensivo quindi la muscolatura del cuore sviluppa uno spasmo o un crampo e smette di battere. Questo accade perché c’è magnesio insufficiente per rilassare il cuore e per renderlo pronto per la contrazione seguente. La normale e sana funzione del tessuto dipende dall’equilibrio tra la possibilità di contrazione e di rilassamento. Tenete presente che il calcio, altro minerale indispensabile, senza il magnesio non viene assimilato nel corpo. Il calcio quindi, non dovrebbe mai essere preso da solo, altrimenti esso eliminerà il magnesio dalle varie parti del corpo per poter essere assimilato. Questo è ciò che accade a chi mangia latticini e a coloro che bevono latte. Il latte è composto da circa otto parti di calcio contro una di magnesio, ciò determinerà una carenza di magnesio. L’eccesso di calcio nel vostro organismo formerà dei depositi quali calcoli biliari, calcoli renali, depositi di calcio nelle giunture causando l’artrite. MIGLIORA LA DIGESTIONE Secondo l’esperienza di Rodale assumere cloruro di magnesio migliora il nostro ambiente digestivo cioè il magnesio ha la proprietà di attivare al massimo la capacità dei nostri enzimi coinvolti nella digestione. RIMEDIO PER LE ALLERGIE Fra le tante guarigioni ottenute da Pierre Delbet con l’uso del cloruro di magnesio, ne figurano alcune legate allo stato allergico: raffreddore da fieno, rinite spasmodica, orticaria, pruriti, asma. Anche Raul Vergini documenta l’utilità del cloruro di magnesio in casi di asma, orticaria ed eczema. Fidler ed Haury dimostrano che nelle malattie allergiche c’è una diminuzione dei livelli di magnesio nel sangue che è proporzionale all’intensità della manifestazione allergica. Man mano che i livelli di magnesio vengono ripristinati, questi tendono a contenere le manifestazioni allergiche. Secondo una ricerca del Dott. Acerra: la carenza di magnesio usata sperimentalmente in topi provocava una iper-produzione di istamina. Inalando magnesio attraverso aerosol diminuiva la soglia di reattività bronchiale istamino-dipendente; la somministrazione di magnesio previene la costrizione bronchiale istamino-indotta. INTOLLERANZE ALIMENTARI Per trattare questo argomento fare un riassunto risulta impossibile. Per avere delle informazioni precise e dettagliate consultate il libro del Dott. Acerra Lorenzo «IL MAGNESIO». appiate comunque che qualsiasi intolleranza alimentare determina una carenza di magnesio. PREVENZIONE DELL’OSTEOPOROSI POST MENOPAUSA L’osteoporosi è una condizione particolarmente comune per le donne nel periodo dopo la menopausa, caratterizzato dalla riduzione della massa ossea, da dolori ossei e da una maggiore facilità alle fratture. C’è un enzima presente sia a livello paratiroideo, sia diffusamente sulle ossa che si chiama transglutaminasi. Una iperattivazione patologica di questo enzima determina problemi nell’assimilazione e fissazione ossea del calcio, nonché calcificazioni patologiche a livello osseo. Non è più un mistero il ruolo determinante del magnesio nella fissazione del calcio nelle ossa per chi abbia letto la letteratura medica prodotta negli ultimi cinque anni. Oggi sappiamo che l’attivazione patologica delle transglutaminasi (con conseguenza sia di demineralizzazione sia di calcificazioni non appropriate) avviene quando, avendo ridotto i propri livelli di magnesio, questi enzimi (che regolano il grado di mineralizzazione) sono più suscettibili ai sovraccarichi metabolici e tossici. L’uso di cloruro di magnesio ripara queste situazioni addirittura anni dopo che si sono verificate. PER LA SALUTE DELLA PROSTATA I medici Delbet, Neveu, Martin du Theil ottengono dei risultati positivi usando il cloruro di magnesio per prevenire l’ingrossamento della prostata con l’invecchiamento: «Aumentando l’approvvigionamento di magnesio», scrive Delbet, «si può fermare l’evoluzione dell’ipertrofia prostatica, addirittura spesso recede con l’uso continuato del cloruro di magnesio. Padre Beno J. Schorr anch’egli riporta numerosi casi di benefici effetti del cloruro di magnesio sulla prostata: «Un anziano non riusciva ad urinare, il giorno prima dell’operazione alla prostata gli somministrarono due dosi da 3.0 grammi del cloruro di magnesio; iniziò subito a migliorare ... e dopo una settimana era guarito, senza operazione. Ci sono casi in cui le alterazioni alla prostata regrediscono talvolta fino alla completa normalità. Riscontrato il miglioramento, si prosegue la somministrazione del cloruro di magnesio con dosi minori: quelle per la prevenzione. IL COLESTEROLO ALTO Il magnesio aiuta a ridurre il tasso di colesterolo nel sangue. In pazienti con colesterolo elevato vengono utilizzati i farmaci anti-colesterolo che inibiscono la «reduttasi» lo step chiave nella bio-sintesi del colesterolo modulatore dell’ATP-Mg. Negli stessi pazienti se invece del farmaco specifico si supplementa il magnesio la riduzione del colesterolo è in media del 20% (a fronte di un 30% che si otterrebbe con i farmaci classici inibitori di reduttasi). Ma ci sono altre situazioni di alterazione della sintesi dei grassi che sono al di fuori della portata del farmaco anti colesterolo che dipendono da una carenza di magnesio e che infatti beneficiano dalla supplementazione di magnesio: ad es. la sua somministrazione riduce fino al 30% i trigliceridi (Rasmussen 1988, Nassir 1995) e aumenta il colesterolo buono del 10% /Rosanoff 03). Già nel 1956 Bershon notava una normalizzazione in tutti i pazienti con colesterolo elevato che si sottoponevano a un regime di magnesio-terapia. IL DIABETE la carenza di magnesio è una tappa quasi obbligata nei pazienti diabetici. Il diabete crea inevitabili progressive deplezioni di magnesio. Quanto maggiore sarà tale impoverimento tessutale di magnesio tanto più rilevanti saranno le cosiddette complicanze del diabete. Scrive Liebscher (2003): «Tutti i pazienti diabetici dovrebbero ricevere supplementazioni di magnesio perché ciò in qualsiasi momento può rendere possibile un miglior controllo dell’insulina e dei sintomi». I sintomi che nei diabetici migliorano una volta iniziata la supplementazione magnesiaca sono, secondo la letteratura medica, l’ipertensione, le complicanze neurologiche, le complicanze cardiache, le complicanze agli occhi, le complicanze muscolari, la depressione, etc. In alcuni casi persino il controllo insulinico e la quantità di insulina da somministrare potrebbero essere migliorate o curate con la somministrazione di magnesio. Il fatto è che i ridotti livelli di magnesio rappresentano a loro volta un fattore di insulino-resistenza. IL MAGNESIO SCROSTA TESSUTI MOLLI, VASCOLARI, MUSCOLARI Le calcificazioni sui tessuti molli possono causare centinaia di malattie. Quando depositi di calcio si formano nei legamenti parliamo di artrite; quando si formano a carico dei tessuti molli adiacenti a ginocchia, polsi, spalle, parliamo di condrocalcinosi, quando a carico dei vasi sanguigni il risultato sarà indurimento delle arterie (ipertensione); quando a carico del cuore abbiamo la malattia cardiovascolare; e quando l’obiettivo è il cervello avremo senilità, etc. etc. RIPORTIAMO QUI LA TESTIMONIANZA DI PADRE BENO J. SCHORR «Nell’ottobre 1985, dopo 10 anni di sofferenza», Padre Schorr racconta «provvidenzialmente andai all’incontro di scienziati gesuiti a Porto Alegre e Padre Suarez mi disse che la cura era semplice con Cloruro di Magnesio e mi mostrò un libretto di Padre Puig, gesuita spagnolo che scoprì il rimedio ... e che la sua mano, prima calcificata e dura come la pietra, con questo sale ritornò agile come quella di un ragazzo e scherzando mi disse: «Usando sempre il cloruro di magnesio potrai morire solo con un colpo di pistola alla testa ma non per altro!». Cominciai subito la cura di una tazzina al mattino (con 2.5 grammi di cloruro di magnesio) ed una alla sera, ma continuavo a dormire arrotolato fino al 20° giorno, momento in cui mi svegliai disteso ne letto senza dolore. Però se camminavo ancora sentivo quel dolore. Al 30° giorno mi alzai completamente sbalordito: sarà che sto sognando, mi chiesi, niente più mi faceva male e feci persino un giretto per la città sentendo tuttavia quel peso di dieci anni prima. Al 40° giorno camminai per l’intera giornata, sentendo appena un pò di peso. Dopo tre mesi il mio livello di agilità era cresciuto ulteriormente. La sciatica era vinta: la spiegazione? il magnesio raccoglie il calcio dai posti sbagliati e lo fissa nelle ossa al punto giusto dove occorre. E ancora di più: ha normalizzato le pulsazioni che erano al di sotto di 40, quando già pensavo che il cuore stesse segnando il passo. Il sistema nervoso è divenuto calmo, più lucido, il sangue decalcificato e fluido. Le frequenti fitte acute al fegato sono scomparse. La prostata che fu operata in un primo periodo di cura, ora non mi disturba molto. E altri effetti ancora, tanto che varie persone mi chiedono: «Cosa ti sta succedendo? Diventi più giovane?». E tutto questo mi ha ridato la gioia di vivere. Per questo mi sento invitato a ripartire quel piccolo aiuto che il buon Dio mi ha dato. Centinaia di persone sono guarite qui al Collegio di Santa Caterina a Florianopoli, dopo anni di sofferenze per dolori vertebrali, artrosi, etc. e molti di essi ne parlano con altri che sono disperati. LA STANCHEZZA CRONICA Myhill (2004) scrive: «La carenza di magnesio è praticamente universale nella Sindrome di Stanchezza Cronica e ne è di certo una importante causa di sintomi, per cui non mi scuso affatto con i pazienti con fatica cronica per aver trattato questo tema del rifornimento di magnesio così tanto a lungo e in dettaglio». Cox (1991) dimostra il ruolo ricoperto dal magnesio nella sindrome da astenia cronica (Chronic Fatigue Syndrome, CFS): è stato dimostrato sia che i livelli eritrocitari di magnesio sono bassi in tale condizione, sia che la somministrazione del magnesio determina uno stato di benessere in questi pazienti. AD USO ESCLUSIVO INTERNO

Informazioni da siti italiani
IL CLORURO DI MAGNESIO 
Padre Beno J. Schorr del Collegio di Santa Caterina Prof. di fisica, chimica 
e biologia (10.09.1985) 

IMPORTANZA DEL CLORURO DI MAGNESIO 
il cloruro produce l’equilibrio minerale che anima gli organi nell’ espletamento delle loro funzioni. Il CLORURO DI MAGNESIO elimina l’acido urico dalle reni. Il cloruro decalcifica fino alle più sottili membrane 
nelle articolazioni e nelle sclerosi calcificate. Evita infarti purificando il sangue, ringiovanisce il cervello, restituisce o mantiene la gioventù fino alla vecchiaia. Di tutti gli elementi il magnesio è il meno somministrato. Dopo i 40 anni l’organismo assorbe sempre meno magnesio, producendo vecchiaia e dolori perciò, deve essere preso secondo l’età. 

Dai 40 ai 55 anni: mezza dose. 
Dai 55 anni ai 70: una dose al mattino. 
Dai 70 ai 100 anni: una dose al mattino ed una alla sera. 


PREPARAZIONE 
sciogliere in una brocca 100 grammi di CLORURO DI MAGNESIO in tre litri d’acqua (33 grammi per litro). 
Dopo aver ben mescolato, conservare in recipienti di vetro, non in contenitori di plastica. Una dose equivale ad una tazzina di caffè. 
Le persone ormai senza speranza di guarire dal cosiddetto male "becco di pappagallo", dal male al nervo sciatico, mali alla colonna vertebrale e calcificazioni, hanno ora una cura efficace, indolore, semplice e non 
cara. 
Nel contempo la cura è valida anche per tutti i dolori causati dalla carenza di magnesio, trascurati fino all’artrosi. 

LA MIA CURA 
all’età di 61 anni, vale a dire, dieci anni prima di iniziare la cura, sentii delle fitte acute alla regione lombare. Si trattò di un "becco di pappagallo", incurabile secondo il medico. A quel dolore reumatico rimediai, curandomi con Ketacil. Dopo cinque anni, nonostante le cure, la gamba destra mi fece sempre più male. Ricordai infine l’origine del dolore: alzandomi dal letto, sentii un formicolio scendere lungo la gamba fino al piede. Se mi sedevo il formicolio cessava, se mi alzavo riprendeva. Poteva trattarsi solo del cosiddetto "becco di pappagallo" che affliggeva il nervo sciatico alla terza vertebra. Ad eccezione della Messa, per anni svolsi le mie attività 
rimanendo seduto il più possibile. Fu un vero tormento. Dopo molti rinvii, mi decisi di intraprendere il viaggio per l’isola di Harajo per completare una rete di radio-telefonia. Sull’isola dall’eterna primavera, sperai in un 
miglioramento, ma non fu così, peggiorai ancora. Senza indugio ritornai a Florianopolis da uno specialista. Frattanto i "becchi di pappagallo" progredirono dolorosamente. Le applicazioni di micro onde e la 
tensione alla colonna vertebrale non arrestarono il dolore. Non riuscii a dormire nemmeno disteso. Stetti seduto fin quasi a cadere dalla sedia per il sonno. In seguito scoprii che potevo dormire rannicchiato nel letto come un gatto. 
Il dolore aumentò al punto da non poter dormire né seduto né rannicchiato, chiesi aiuto al buon Dio; solo Lui mi poteva raddrizzare. Più tardi mi recai a Porto Alegre per recarmi ad un convegno di scienziati gesuiti.Padre 
Suarez mi disse che la cura con il Cloruro di Magnesio era semplice e mi mostrò il libretto scoperto da Padre Puig, un gesuita spagnolo. Mi raccontò che sua madre era calcificata come me. Con l’applicazione di questo sale 
diventò agile come una ragazza. Rientrato a Florianopolis, presi una dose tutte le mattine. Tre giorno più tardi, presi na dose al mattino ed una alla sera. Al ventesimo giorno mi svegliai non più rannicchiato, ma disteso nel letto 
e senza dolori. Se camminavo, il dolore era ancora presente. Al trentesimo giorno mi alzai sbalordito: non mi faceva male più niente. Al quarantesimo giorno camminai per tutta la giornata sentendo appena un leggero peso alla 
gamba. Sono ormai trascorsi dieci mesi, mi sento agile e mi piego quasi come un serpente. Il magnesio porta via il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. Le mie pulsazioni, che prima furono inferiori ai 40 
battiti, sono ritornate normali. Il mio sistema nervoso è ristabilito e molto più lucido. Il sangue, decalcificato, è fluido. Le frequenti acute fitte al fegato sono scomparse. Molti chiedono cosa mi stia succedendo poiché, a giudicare dall’aspetto, sembro ringiovanito. Infatti, ho riacquistato la gioia di vivere. Centinaia di persone, dopo anni di sofferenze per dolori vertebrali, artrosi, acidi urici, ecc..., sono guarite al Collegio di Santa Caterina. 
IL CLORURO DI MAGNESIO AIUTA NELLA CURA DI MOLTE AFFEZIONI 
Sia nel mondo vegetale che in quel1o animale il magnesio e un elemento necessario per lo svolgimento delle funzioni vitali. Può capitare che l’ organismo, per malattie o carenze di diversa natura necessiti di questo 
minerale. In questi casi il magnesio può essere assunto, oltre che con determinati alimenti, anche diluito in acqua sotto forma di cloruro di magnesio. Il magnesio e un elemento naturale importantissimo, sia per gli organismi 
animali che per quelli vegetali. 
Nel mondo vegetale il magnesio e il nucleo attorno al quale e costruita la clorofilla, il pigmento verde indispensabile per la vita della stragrande maggioranza delle piante. Grazie alla clorofilla (e quindi al magnesio) 
possono avvenire quelle trasformazioni che permettono alla pianta di vivere e di svilupparsi. Si consideri poi che la clorofilla è anche dotata di una buona azione deodorante e di varie proprietà farmacologiche: 
cicatrizzante, 
batteriostatica (blocca le infezioni da batteri) tonica generale. 

PER IL NOSTRO ORGANISMO E’ INDISPENSABILE 
Anche per l’organismo animale il magnesio e indispensabile. Esso è infatti essenziale per l’attivazione di centinaia di reazioni chimiche. Il nostro corpo contiene circa 25 grammi di magnesio per la maggior parte localizzato nelle ossa nei muscoli, nel cervello e in altri organi come il fegato, i reni e i testicoli. 
La sua carenza si manifesta con una serie di sintomi molto variabili: si va dall’ansia all’ipereccitabilità muscolare (con tetania e riflessi neuromuscolari patologicamente rapidi), dalla cefalea alle vertigini,dall’insonnia all’asma, dalle alterazioni del ritmo cardiaco alla stanchezza eccessiva fino ai disturbi del ciclo mestruale. A più riprese, nell’ultimo secolo, la ricerca medica si e interessata 
agli impieghi terapeutici del magnesio e, a questo proposito, sono state condotte interessanti esperienze. Si è recentemente accertato, ad esempio, che l’ assunzione di magnesio nelle prime due settimane dopo un infarto cardiaco può ridurre del 55% la mortalità. Donne sofferenti di osteoporosi hanno visto arrestarsi la perdita della massa ossea nell’87% dei casi dopo due anni di somministrazione di magnesio. 

LE CARENZE DI MAGNESIO SONO FREQUENTI 
Oggi purtroppo non è affatto raro che l’organismo sia carente di questo prezioso nutriente. Alcune condizioni (come le coliti, le diarree, i malassorbimenti, le diete dimagranti condotte in modo eccessivamente drastico, gli sforzi muscolari prolungati, l’assunzione di alcol e di farmaci, la gravidanza, la menopausa, lo stress) determinano una perdita di magnesio oppure un aumento dei fabbisogni organici. D’altra parte gli alimenti oggi disponibili, ottenuti spesso con un impiego eccessivo di concimazioni minerali (che non sono in grado di restituire al terreno tutte le sostanze assorbite dalle piante) e successivamente trasformati e raffinati (cioè impoveriti) contengono decisamente poco magnesio. La stessa cottura dei vegetali in piena acqua determina una perdita di magnesio che può arrivare fino al 70 per cento. L’organismo umano contiene intorno ai 25 grammi di magnesio localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come il fegato, i reni e i testicoli. Il fabbisogno giornaliero di magnesio 
per un adulto di circa 70 kg si aggira attorno ai 420 milligrammi (cioè meno di mezzo grammo). 

Il magnesio è un metallo. Il magnesio (simbolo chimico Mg) è un elemento chimico appartenente al gruppo dei metalli. Tra i più abbondanti in natura, costituisce all’incirca il 2,3% della crosta terrestre. Nell’ambiente il magnesio non si trova mai allo stato puro, ma sempre in composti con altri elementi chimici come il carbonio, l’ossigeno, lo zolfo, il silicio, il cloro. I composti più interessanti e noti sono diversi. L’ossido di magnesio è usato come antiacido nei bruciori di stomaco. L’idrossido di magnesio è un lassativo. Il cloruro di magnesio, presente in abbondanza nell’acqua di mare alla quale dà il caratteristico sapore amaro, ha le speciali proprietà 
esaminate nell’ articolo. Il solfato di magnesio, conosciuto anche come "sale inglese" è noto a tutti come efficace lassativo; Tra i più importanti minerali che contengono significative quantità di magnesio occorre ricordare la dolomite (carbonato doppio di calcio e magnesio) che costituisce interi massicci montuosi. 

I FABBISOGNI 
La scienza medica ritiene oggi che il fabbisogno di magnesio Si aggiri, per un adulto di 70 kg. intorno ai 420 mg al giorno (cioè meno di mezzo grammo). A questo proposito non si può non riandare ai risultati di una indagine condotta tra i contadini egiziani nel 1932 dal ricercatore Schrunipf-Pierron. Fu accertato in quella occasione che la dieta usuale delle popolazioni rurali dell’Egitto forniva ben 1.500-1.800 mg al giorno di magnesio, cioè quasi due grammi. Tra i contadini egiziani l’incidenza > del cancro era 10 volte inferiore a quella delle popolazioni europee e statunitensi è quella del cancro allo stomaco ben 50 volte minore. Inoltre, secondo le osservazioni del ricercatore, quei contadini non soffrivano > di raffreddori, influenze, polmoniti e pleuriti, le loro donne partorivano con estrema facilità e allattavano i bambini per oltre due anni e gli anziani conservavano una andatura elegante e armoniosa anche in età molto avanzata. 

IL MAGNESIO SI TROVA IN MOLTI ALIMENTI 
Il magnesio è contenuto soprattutto nei seguenti alimenti: i cereali integrali, la soia, i fagioli, i vegetali in genere se coltivati con 
metodo biologico, i frutti di mare e, per la gioia dei golosi, il cacao e la cioccolata. 
Anche il sale marino integrale (reperibile presso tutti i negozi di alimenti integrali e biologici) è molto ricco di magnesio. 

PER FORTUNA ESISTE IL CLORURO DI MAGNESIO 
Uno dei sali di magnesio (precisamente il cloruro di magnesio) può essere utilizzato non solo come integrazione alimentare, ma anche come importante strumento terapeutico nei confronti soprattutto delle malattie infettive. 
Nel 1915, il prof. Pierre Delbet (medico chirurgo socio dell’ Accademia di medicina di Parigi) comunicava ai colleghi l’esito dei suoi 
esperimenti tesi a trovare una sostanza che aumentasse la protezione dell’organismo nei confronti delle aggressioni batteriche e virali e che contemporaneamente rafforzasse il sistema immunitario. Questa sostanza era appunto il cloruro di magnesio, preparato da Delbet in una soluzione di 20 grammi per litro di acqua. Delbet e i suoi allievi curarono con il cloruro di magnesio infiammazioni della gola, asma e malattie allergiche, broncopolmoniti, influenze, intossicazioni alimentari, gastroenteriti, ascessi e foruncoli, febbri puerperali, parotiti. 

Delbet si dedicò anche allo studio dei rapporti fra magnesio e cancro e, dopo molte esperienze cliniche e di laboratorio, concluse che il magnesio esercitava anche un’ azione preventiva nei confronti dei tumori. Tra l’ altro, queste asserzioni vennero successivamente confermate anche da studi geologici che stabilirono l’esistenza di una relazione tra la scarsa quantità di magnesio presente nel terreno (e quindi negli alimenti) e il numero dei casi di cancro individuati in quella stessa zona. 
Ricordiamo che l’assunzione giornaliera di un bicchiere (circa 100-120 millilitri) della soluzione di Delbet sopra ricordata può contribuire in modo efficace ad integrare la quantità di magnesio introdotta con gli alimenti. 
Potete usare il cloruro di magnesio in caso di malattie acute. 
La soluzione di cloruro di magnesio da utilizzare per gli utilizzi elencati successivamente è quella ottenuta sciogliendone 20 grammi in un litro di acqua. 

Per il trattamento delle malattie acute (influenza, raffreddore, bronchite, raucedine, mal di gola, rosolia, morbillo) è opportuno che le 
dosi di seguito indicate vengano inizialmente somministrate ogni 6 ore. In relazione al miglioramento ottenuto si potrà poi somministrare la dose sogni 8-12 ore. 
La somministrazione deve, continuare per 5-6 giorni anche dopo la scomparsa dei sintomi più fastidiosi (febbre, arrossamento, dolore alla gola, secrezioni nasali, ecc.) 
Per i bambini fino ai 2 anni: 60 ml (circa 3 cucchiai da minestra) 
Per i bambini di 3 anni: 80 ml (circa 4 cucchiai da minestra) 
Per i bambini di 4 anni: 100 ml. 
Per gli adulti e i bambini sopra i 5 anni: 125 ml (circa due tazzine di caffè) 

È possibile che la somministrazione frequente (come quella necessaria nelle fasi più acute della malattia) determini un leggero effetto lassativo. 
A parte il fatto che la pulizia dell’intestino, nella maggior parte dei casi, influisce favorevolmente sull’evoluzione della malattia, il fenomeno è comunque transitorio. Potrà in ogni caso essere utile ridurre la quantità di ogni singola dose, mantenendo invece invariata la frequenza. 

Un altro problema, specialmente se il cloruro di magnesio è destinato ai bambini, è costituito dal sapore molto amaro della soluzione. Si potrà tentare di rammentare loro che la Fata Turchina, nel somministrare a Pinocchio un farmaco, diceva espressamente che "la medicina più è amara e più fa bene". Ma probabilmente un intervento più efficace per rendere 
meno sgradevole la pozione consisterà nella sua diluizione con acqua addizionata con succo di limone, zuccherata a piacere. 
La dose di cloruro di magnesio si può anche assumere bevendone piccoli sorsi ogni 15/20 minuti. 
Esistono in commercio anche le compresse, più facilmente ingeribili da parte di bambini ed anziani, dato il sapore del CLORURO I MAGNESIO. In genere le compresse (es. SANTIVERI distribuito da IBERSAN) sono di 1 grammo cad. 


>





Informazioni sul cloruro di magnesio tradotte dall'inglese con Google.


Già nel 1915, un chirurgo francese, il Prof. Pierre Delbet, MD, stava cercando una soluzione per pulire le ferite, perché aveva scoperto che i tessuti tradizionali soluzioni antisettiche effettivamente mortificato e facilitato l'infezione, invece di prevenirla.

Ha provato diverse soluzioni di minerali e ha scoperto che una soluzione di cloruro di magnesio non solo era innocuo per i tessuti, ma aveva anche un grande effetto sull'attività leucocitaria e fagocitosi, così è stato perfetto per il trattamento delle ferite esterne.
Dr.Delbet eseguito un sacco di "in vitro" e "in vivo" experiments con questa soluzione e si accorse che era cosa buona non solo per applicazioni esterne, ma era anche un potente immuno-stimolante, se presa con iniezioni o anche da bocca. Egli chiamò questo "cytophilaxis" effetto. In alcuni "in vivo" esperimenti è stato in grado di aumentare il tasso di fagocitosi fino al 300%.
Dr.Delbet casualmente scoperto che questa soluzione orale avuto anche un effetto tonico su molte persone, e così è venuta a conoscenza che il cloruro di magnesio ha avuto un effetto su tutto l'organismo. In breve tempo, ha ricevuto la comunicazione di molto buoni effetti terapeutici di questa "terapia" da persone che si stavano cloruro di magnesio per le sue proprietà toniche e che erano affetti da varie malattie.Prof.Delbet cominciato a studiare da vicino l'oggetto e verificato che la soluzione di cloruro di magnesio è una terapia molto buona per una lunga lista di malattie.
Ha ottenuto risultati molto buoni in: colite, angiocolite e colecistite nell'apparato digerente, la malattia di Parkinson, tremori senili e crampi muscolari nel sistema nervoso, acne, eczema, psoriasi, verruche, prurito di varia origine e geloni nella pelle.
C'è stato un rafforzamento dei capelli e delle unghie, un buon effetto sulle malattie tipiche degli anziani (impotenza, ipertrofia prostatica, problemi cerebrale e circolatorio), e sulle malattie di origine allergica (febbre da fieno, asma, orticaria e reazioni anafilattiche).
Poi Prof.Delbet cominciò a indagare il rapporto tra magnesio e cancro. Dopo un sacco di studi clinici e sperimentali, ha trovato che cloruro di magnesio ha avuto un ottimo effetto sulla prevenzione del cancro e che è stato in grado di curare diverse condizioni precancerose: leucoplasia, ipercheratosi, mastite cronica, ecc
Gli studi epidemiologici hanno confermato Delbet punti di vista e ha dimostrato che le regioni con terreno più ricco di magnesio, l'incidenza del cancro era minore, e viceversa.
Negli studi sperimentali, la soluzione di cloruro di magnesio è anche in grado di rallentare il decorso del cancro negli animali da laboratorio. Prof. Delbet ha scritto due libri, "Politique preventiva du Cancer" (1944) e "L'agricoltura et la Santa ©" (1945), in cui affermava le sue idee circa la prevenzione del cancro e vivere meglio. Il primo è una relazione ben documentata di tutti i suoi studi sul cloruro di magnesio.
Nel 1943 un altro medico francese, A. Neveu, MD, utilizzato la soluzione di cloruro di magnesio in un caso di difterite per ridurre i rischi di reazioni anafilattiche a causa del siero anti-diphteric che era pronto ad amministrare. Con sua grande sorpresa, quando il giorno dopo i risultati di laboratorio hanno confermato la diagnosi di difterite, la bambina era completamente guarito, prima di poter utilizzare il siero.
Ha accreditato le attività immuno-stimolante per la soluzione di questo risultato, e lo ha sperimentato in alcuni altri pazienti diphteric. Tutti i pazienti sono stati curati in un tempo molto breve (24-48 ore), senza postumi.
Come cloruro di magnesio non ha alcun effetto diretto sui batteri (ieit non è un antibiotico), Neveu pensiero che la sua azione è stata aspecifico, immuno-miglioramento, in modo che possa essere utile, allo stesso modo, anche contro le malattie virali. Così ha iniziato a trattare alcuni casi di poliomielite, e aveva gli stessi risultati meravigliosi.
Lui was molto eccitato e ha cercato di divulgare la terapia, ma lui è scappato in un muro di ostilità e ostruzionismo da "Medicina Ufficiale". Né Neveu o Delbet (che era un membro dell 'Accademia di Medicina) è stato in grado di diffondere Neveu di risultati straordinari.
L'opposizione è stata totale: Professori di Medicina e Chirurgia, Medicina "peer review", la stessa Accademia, tutti erano contro i due medici. "Medicina Ufficiale" ha visto in cloruro di magnesio Therapy una minaccia alla sua nuova attività e in crescita: le vaccinazioni.
Il dottor Neveu non si scoraggia e da questo ha continuato a testare questa terapia in una vasta gamma di malattie. Ha ottenuto risultati molto buoni in: faringite, tonsillite, raucedine, raffreddore, influenza, asma, bronchite, broncopolmonite, enfisema polmonare, "le malattie dei bambini" (pertosse, morbillo, rosolia, parotite, scarlattina ...) , avvelenamenti alimentari e professionale, gastroenterite, foruncoli, ascessi, erisipela, giradito, punture settiche (ferite), febbre puerperale e osteomielite.
Ma le indicazioni per la terapia di cloruro di magnesio non finiscono qui. In anni più recenti altri medici (e io tra questi) hanno verificato tanti di Delbet e Neveu di domande e hanno tentato la terapia di altre patologie: asma acuto, shock, tetano (per questi la soluzione viene somministrata per iniezione endovenosa); herpes zoster , congiuntivite acuta e cronica, neurite ottica, malattie reumatiche, molte malattie allergiche, la primavera-astenia e Cronic sindrome da affaticamento (anche nel cancro può essere un utile coadiuvante.
Gli elenchi precedenti di disturbi non sono affatto esaustive, forse altre malattie possono essere curate con questa terapia, ma, come questo è un trattamento relativamente "giovane", siamo pionieri, e abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti i medici di buona volontà per stabilire definitivamente tutte le possibilità vero di questa terapia meraviglioso.
Da un punto di vista pratico, si prega di ricordare che solo cloruro di magnesio è l'attività "cytophilactic", e non sale di magnesio altri probabilmente si tratta di un molecolare, e non solo una questione ionico.
La soluzione da utilizzare è un 2,5% di magnesio cloruro esaidrato (MgCl2-6H2O) soluzione (per esempio: 25 grammi / litro di acqua 1). I dosaggi sono i seguenti:
- Adulti e bambini sopra i 5 anni .................. 125 cc
bambini di 4 anni ........................................... 100 cc -
bambini di 3 anni ........................................... 80 cc -
bambini 1-2 anni ........................................ 60 cc -
- Bambini oltre 6 mesi ............................... 30 cc
- Bambini sotto i 6 mesi di età .............................. 15 cc
Queste dosi devono essere somministrate per via orale. La controindicazione solo al cloruro di magnesio Therapy è una grave insufficienza renale *.
Poiché il cloruro di magnesio ha un lieve effetto lassativo, diarrea a volte appare nei primi giorni di terapia, specie se alti dosaggi (cioè tre dosi al giorno) sono state catturate, ma questo non è un motivo per interrompere la terapia.
Il gusto della soluzione non è molto buona (ha un sapore amaro-salmastra), quindi un po 'di succo di frutta (pompelmo, arancia, limone) può essere aggiunto alla soluzione, oppure può essere anche usato al posto di acqua per fare della soluzione stessa. maschere di succo di pompelmo, il sapore amaro molto bene (specie se a freddo).
Per le malattie croniche il trattamento standard è una mattina dose e sera per un lungo periodo (alcuni mesi almeno, ma può essere continuato per anni.
Nelle malattie acute il dosaggio è somministrato ogni 6 ore (ogni 3 ore le prime due dosi, se il caso è grave), poi spazio ogni 8 ore e poi 12 ore come il miglioramento continua. Dopo il recupero è meglio andare avanti con una dose ogni 12 ore per alcuni giorni.
Come misura preventiva e come un supplemento di magnesio, una dose al giorno può essere presa indefinitamente. Cloruro di magnesio, anche se è un sale inorganico, viene assorbito molto bene ed è una buona fonte di magnesio supplementare.
Per l'iniezione endovenosa, la formula è:
Cloruro di magnesio esaidrato ...................... 25 grammi
Acqua distillata ................................................ 0,100 cc
Fare iniezioni di 10-20cc (molto lentamente, oltre 10-20 minuti) una o due volte al giorno. Naturalmente la soluzione deve essere sterilizzata.
Questa terapia dà risultati molto buoni anche in Medicina Veterinaria, ai dosaggi appropriati a seconda delle dimensioni e tipo di animali.
----------
Raul Vergini, MD-Italia  Â-autore di: "Curarsi con il Magnesio" Red Edizioni-Italia 1994 (libro tradotto in francese e spagnolo ma non in lingua inglese, sorry).
* Dr. Raul Vergini dice che "questo è vero solo per grave insufficienza renale", dove un evidente controindicazione può esistere, ma questo vale anche per tutti i minerali, che non possono essere facilmente eliminati con un rene seriamente compromessa. In tutti gli altri casi, non ci sono rischi. Non ho mai sentito o letto di qualsiasi problema. La quantità di magnesio elementare contenuta in un dosaggio di 125 cc di soluzione al 2,5% è di circa 500 mg. Questa non è una grande dose! Comunque, penso che sia una buona precauzione per consigliare alle persone con problemi di consultare il loro medico ".
Addendum:
Secondo Raul Vergini, MD, la soluzione del 25% per preparazioni iniettabili IV è corretta. Personalmente non ho mai usarlo, io uso solo la via orale. Ma è stato usato più di trenta anni fa da alcuni medici francesi (5 grammi in 20 ml di soluzione fisiologica di acqua distillata) per il trattamento di tetano e altre malattie meno pericolose (attacchi asmatici, choc, herpes oftalmico, herpes zoster, edema di Quincke, prurito, ecc.) E 'stato iniettato molto lentamente (in 10-20 minuti), ei risultati sono stati molto buoni.
"Inoltre anche il Myers 'cocktail contenente 2-5 ml di una soluzione al 20% di cloruro di magnesio (insieme ad altri prodotti che possono contribuire a rendere la soluzione più diluita). Tuttavia, credo che se ci sono problemi di' bruciare 'con la concentrazione del 25%, dovrebbe essere possibile utilizzare, con gli stessi risultati, una soluzione di 2,5% (lo stesso usato per bocca), sciogliendo 5 grammi di cloruro di magnesio in 200 ml di acqua distillata. La soluzione deve essere sterilizzata.
"La via intramuscolare non viene utilizzato perché la soluzione è doloroso".



Le Incredibili Proprietà Terapeutiche del Cloruro di Magnesio

Le Incredibili Proprietà Terapeutiche del Cloruro di Magnesio


Dettagli

Esiste un sale bianco che ha del magico: è il cloruro di magnesio, una soluzione tutta naturale per prevenire e curare moltissimi disturbi, ma anche tonificare e depurare l'organismo in modo efficace ed economico. Serve a tutti: grandi e piccini, piante e animali. Non ha controindicazioni, si acquista in farmacia senza ricetta medica e si prepara da soli.
Luigi Mondo ripercorre la storia e gli usi di questo rimedio e illustra moltissime ricette per la salute e il benessere a base di cloruro di magnesio, da solo o abbinato ad altri rimedi naturali, come oli essenziali, infusi e decotti d'erbe.
  • L'importanza dei minerali per l'organismo;
  • Che cos'è e a cosa serve il magnesio;
  • I vari tipi di magnesio;
  • La storia e le ricerche scientifiche sul cloruro;
  • La preparazione, le dosi e le forme d'utilizzo;
  • Il corpo che parla: la diagnostica orientale;
  • Interazione con erbe e oli essenziali per la cura dei disturbi e per la bellezza;
  • In cucina, nell'orto, in giardino, per gli animali.

L'autore:


Luigi Mondo
Giornalista, scrittore, esperto di Medicine naturali, LifeStyle e Media e Comunicazione. Studia e compie ricerche indipendenti sulle medicine naturali da oltre 25 anni. Ha lavorato per diversi anni come DJ e poi come autore di un programma Tv musicale presso Quartarete TV di Torino e Copy Writer presso l’agenzia pubblicitaria AWA di Torino. Ha scritto e pubblicato svariati libri per diverse case editrici italiane. È stato il caporedattore della rivista “Naturalia Family Life”. È il Direttore editoriale del portale Naturalia.net. È il Coordinatore editoriale della rivista mensile “NAT” dell’editore milanese Alan Publishing Group. Collabora e ha collaborato con diverse riviste e testate. È redattore per la rivista mensile Yoga Journal e gestisce la rubrica “Forma&Sostanza” del quotidiano Affari Italiani. Scrive anche su: tecnologia e media, lifestyle, attualità, ecologia, viaggi e vacanze ecc.

Un Rimedio Miracolo

Un Rimedio Miracolo

Il cloruro di magnesio



Dettagli

Marie-France Muller ci insegna a usare il cloruro nelle sue varie preparazioni e a considerarlo come una preziosa alternativa agli antibiotici, di cui sempre più spesso oggi abusiamo, a scapito delle difese naturali del nostro organismo e rinforzando il carattere patogeno di germi sempre più resistenti.
Il cloruro è un rimedio naturale, che potete tenere sempre a portata di mano, e vi risparmierà tante preoccupazioni perché può essere usato anche in via preventiva.
Quanti rimedi conoscete che vi permettono di curare rapidamente (anche in poche ore) un'influenza, un'angina, un'otite e altri malesseri di origine infettiva? Se soffrite di stitichezza, mal di gola, se siete irritabili o vi sentite giù di tono, il cloruro di magnesio è la soluzione che fa per voi.
Questa polvere bianca si diluisce nell'acqua, non costa cara, ha straordinarie proprietà terapeutiche, si trova facilmente in farmacia e non ha controindicazioni.

Acquista "Rimedio Miracolo + Magnesio Supremo 150 g.": Conviene!

Libro + Confezione di Magnesio Supremo da 150 grammi con il 20% di sconto!
Un Rimedio Miracolo+Magnesio Supremo - 150 gr.
Separati € 25,70
Insieme € 20,56
Risparmi 5,14 € !!!
Compra titolo prodotto
Marie-France Muller

Marie-France Muller è psicologa e naturopata di fama internazionale. È autrice di numerosi volumi, tra cui, editi dall’Età dell’Acquario, «Un rimedio-miracolo. Il cloruro di magnesio» e «Curarsi con l’aceto. Un elisir di lunga vita».


Magnesio Cloruro 50 Capsule


Magnesio Cloruro 50 Capsule



Dettagli

Il magnesio è, insieme al calcio, al sodio e al potassio, uno dei quattro minerali fondamentali per il funzionamento del nostro organismo.
Il magnesio è uno dei principali oligoelementi presenti nell'organismo. Normalmente la sua azione è di tipo riequilibrante, nel senso che se una persona ha la pressione bassa tende a rialzarla (soprattutto nella forma di cloruro di magnesio) e se una persona l'ha alta tende ad abbassarla, in virtù della sua azione diretta di contrasto nei confronti del sodio.
Il corpo umano contiene circa 25 gr di magnesio, di cui il 99% è all’interno delle cellule e precisamente il 70% nel tessuto osseo, il 29% negli altri tessuti (soprattutto muscolare e nervoso e in alcuni organi quali fegato, reni e testicoli) e l’1% nel plasma sanguigno e nei succhi digestivi.
Il magnesio partecipa, in modo diretto o indiretto al funzionamento di tutti gli apparati perché è il co-fattore di circa trecento enzimi. Partecipa al metabolismo degli zuccheri, dei grassi (e del colesterolo) e delle proteine, all’equilibrio acido-basico e di ossido-riduzione, al mantenimento della membrana cellulare, al collegamento neuro-muscolare, alla coagulazione sanguigna,alla trasformazione del cibo in energia. Inoltre interviene nei meccanismi di difesa con un ruolo anti-stress, antiallergico, antianafilattico, antinfiammatorio, cardio-protettore, stimolante della formazione di anticorpi.
Il cloruro produce l'equilibrio minerale che anima gli organi nell'espletamento delle loro funzioni. Il clororo di magnesio elimina l'acido urico dalle reni. Il cloruro decalcifica fino alle più sottili membrane nelle articolazioni e nelle sclerosi calcificate. Evita infarti purificando il sangue, ringiovanisce il cervello, restituisce o mantiene la gioventù fino alla vecchiaia. Di tutti gli elementi il magnesio è il meno somministrato.
Le carenze di magnesio sono dovute, nel 99% dei casi a una scarsa assunzione con l’alimentazione. Le donne ne soffrono quattro volte più spesso degli uomini.
Alcuni sintomi della carenza di magnesio accertati dagli scienziati:
  • sfera psichica e neuro-muscolare: iperemotività, tic delle palpebre e del viso, crampi, tremori, agitazione, ansia e angoscia con sensazione di “nodo” alla gola, sbalzi di umore, stati depressivi, formicolii agli arti, vertigini, malessere con sensazione di star per svenire, insonnia, astenia mattutina;
  • cardio-vascolare: dolori precordiali, senso di oppressione al torace, palpitazioni e turbe del ritmo cardiaco fino all’aritmia completa, turbe vaso-motorie, intorpidimento delle estremità;
  • sfera digestiva: dispepsie diverse, crampi epigastrici, gastriti, meteorismo, coliti funzionali, stipsi o diarrea a seconda del temperamento, discinesie epato-biliari;
  • osteoarticolare: dolori vertebrali diversi (cervicalgie, dorsalgie, lombalgie, pseudo-sciatiche);
  • varie: dismenorrea essenziale, fragilità di unghie e capelli, disturbi dell’equilibrio, stanchezza della vista, diminuzione dei meccanismi di difesa in caso di stress, di allergia e di infiammazione;
- nei bambini: astenia, mancanza di appetito, agitazione e aggressività, tic e tremori, convulsioni, disturbi del sonno, difficoltà scolastiche;
- negli anziani: stanchezza esagerata, emotività accentuata, nervosismo e turbe dell’umore, insonnia, turbe prostatiche funzionali (nell’uomo).
Tutto ciò conferma la sua importanza nel funzionamento dei vari apparati del nostro organismo.
Il magnesio è scarsissimo nei terreni (concimi e fertilizzanti aumentano il potassio e quindi diminuisce il magnesio) e quindi scarseggia nei cibi. Raffinazione del sale marino, brillatura del riso e cottura prolungata dei cibi continuano a impoverire la nostra razione giornaliera di magnesio.
E’ ormai stabilito che la dieta dei nostri nonni e bisnonni conteneva circa 800-900 mg di magnesio al giorno, mentre oggi noi arriviamo a malapena a 200 mg. Molti studiosi sostengono ora che bisognerebbe assumerne come in passato e ancora di più durante intensa attività fisica, durante la gravidanza e l’allattamento, nell’adolescenza e nella vecchiaia.
Gli alimenti più ricchi di magnesio (intorno a 100 mg per 100 gr) sono il cacao, le mandorle, le noci, le nocciole e altra frutta secca, i frutti di mare, le fave, i fagioli, la farina integrale di grano, la segale, l’orzo intero e la crusca.
Gli alimenti meno ricchi di magnesio sono invece: carne di manzo, di vitello e di maiale, frutta, insalata, patate, pomodori, uova, latte, burro, riso bianco, pasta, pane bianco, ecc.
IL CLORURO DI MAGNESIO
Il cloruro di magnesio è un sale cristallino, molto solubile in acqua e in alcol.Va conservato al riparo dall’aria perché assorbe l’umidità.
Il chirurgo francese P. Delbet scoprì l’azione citofilattica (stimolante dei globuli bianchi e del sistema immunitario in generale) del cloruro di magnesio durante la guerra del 1915-18, usando una soluzione di questo sale nel trattamento delle ferite. Il trattamento era solitamente per via endovenosa nel caso di feriti molto gravi, ma un giorno Delbet scoprì che le sue infermiere prendevano quella soluzione per bocca da molto tempo e dicevano di provare una sensazione di euforia, di benessere generale e di resistenza alla fatica.
Da allora, Delbet collezionò una casistica impressionante sull’azione del cloruro di magnesio. Rigidità muscolare e tremori degli anziani, acne e verruche degli adolescenti, prurito delle emorroidi, eczemi secchi e umidi, psoriasi, pruriti, turbe urinarie di origine prostatica, ritenzione urinaria, piorrea, aterosclerosi, artrosi, ipertensione, allergie con tutti i loro sintomi. Stabilì inoltre che la soluzione di cloruro di magnesio favorisce l’eliminazione del calcio patologico dai tessuti.
50 capsule da 500 mg
Ingredienti:
  • cloruro di magnesio 50%
  • fibra di mela 50 %
  • Capsula vegetale

Nessun commento:

Posta un commento